Enter your keyword

Identità dinamica: cos’è e come funziona

Identità dinamica: cos’è e come funziona

Identità dinamica: cos’è e come funziona

logo mtvParliamo di un tema molto attuale: le dynamic identity  o meglio, le identità dinamiche.

Sono sempre più i progettisti che creano delle identità dinamiche per i loro clienti, eppure l’idea di un’identità dinamica non è nuova.
Nel 1981 lo studio Manhattan Design ha creato un marchio contenitore per MTV.

Cosa intendiamo dire con contenitore? Beh, il disegno di base è rimaneva sempre lo stesso, le tre lettere di MTV, ma queste tre figure sono state riempite via via, anno dopo anno con trame, illustrazioni e pattern diversi.

Per capire meglio di cosa stiamo parlando guardiamo qualche esempio pratico di cosa voglia dire avere un’identità dinamica:

Contenitore

Esattamente come appena spiegato per il logo di MTV per contenitore si intende quando guardiamo il logo come fosse una casella da riempire. All’interno della casella possiamo modificare costantemente il contenuto. Il logo mantiene sempre la stessa forma, e quindi rimane riconoscibile, ma giocando solamente con la variabile del riempimento possiamo comunque creare una varietà infinita di loghi differenti.

logo nycRientra in questa categoria il logo NYC creato da Wolff Olins, rappresenta la città di New York, abitata da milioni di persone. E’ giusto quindi pensare che ogni abitante abbia una visione diversa della propria città, ed è per questo che questo logo dinamico è perfetto, includendo i punti di vista di tutti.

 

Sfondo

logo sfondoUn’altra variabile che si può cambiare è quella dello sfondo. Mantenendo la struttura del logo sempre uguale e cambiando via via lo sfondo non si perde la riconoscibilità del marchio.

logo aolIl logo di AOL, sempre di Wolff Olins è un esempio perfetto. Dietro il logo vengono messi diverse opere di differenti artisti. Così da renderli tutti partecipi all’identità della marca.

 

DNA

logo dna

Le identità dinamiche possono essere create anche prendendo degli ingredienti e mischiandoli in maniera diversa ogni volta, creando così una famiglia di loghi differenti ma simili.

logo edpL’identità di EDP è stata progettata utilizzando quattro forme principali (il cerchio, il semicerchio, il quadrato e il triangolo). Queste differenti forme sono state utilizzate per creare ben 85 marchi diversi e centinaia di texture da utilizzare per la comunicazione aziendale.

 

Formula

logo formula

Guardando il tutto da un’altro punto di vista si può decidere di non usare gli elementi come costanti, ma di creare delle regole attraverso le quali creare diverse forme coerenti tra loro, indipendentemente dalle figure utilizzate.

logo mfdNell’identità di VI for Management for Design si è deciso di assegnare ad ogni lettera del nome della compagnia un colore e un valore relativo alla posizione nell’alfabeto. Utilizzando questa formula l’identità si può espandere all’infinito pur rimanendo sempre riconoscibile.

 

Personalizzato

logo personalizzato

Utilizzare il marchio per creare una comunità.

loco ocadSe guardiamo per esempio il marchio dell’università di OCAD il quadro del logo si basa sul disegno dell’edificio nel quale è ospitata l’università. Ogni anno però il disegno al suo interno viene cambiato con dei lavori creati dai più meritevoli studenti appena laureati. In questo modo gli studenti si sentono ancor più parte del sistema universitario.

 

Generativo

logo generativo

Utilizzando dei dati raccolti in tempo reale si può decidere di rendere live il proprio marchio. Guardando per esempio la temperatura, il meteo, la borsa, le notizie i tweet o qualsiasi altro dato è possibile far si che attraverso degli algoritmi il marchio si modifichi da solo, riflettendo così la realtà che lo circonda.

logo nordkynSul sito del turismo Nordkyn il logo si aggiorna ogni 5 minuti in base ai dati meteo dell’istituto meteorologico norvegese. Il clima artico diventa quindi parte integrante dell’identità stessa.

Conclusioni

La scelta di progettare per la propria marca un’identità dinamica può risultare veramente vincente, come abbiamo visto non è un’invenzione degli ultimi anni ma è ugualmente super attuale.
Anche noi di Larix abbiamo deciso di intraprendere questa strada, creando un marchio che si adatti ad ogni evenienza 🙂

E voi invece cosa pensate di questa tipologia di marchi? Beh, scrivetecelo nei commenti! Se avete qualsiasi tipo di dubbio o curiosità non esitate a contattarci, saremo felici di aiutarvi! 🙂

 

Ti piace questo articolo? Condividilo!

No Comments

Rispondi