Enter your keyword

Il Direttore Artistico (o Art Director): chi è e che competenze ha?

Il Direttore Artistico (o Art Director): chi è e che competenze ha?

Il Direttore Artistico (o Art Director): chi è e che competenze ha?

Spesso si sente parlare di art director ma sono in molti ad avere dubbi riguardo questo mestiere, proviamo quindi a fare un po’ di chiarezza.

Art director, di chi stiamo parlando?

L’art director (o direttore artistico) è una persona che solitamente lavora all’interno di un’agenzia pubblicitaria ma è comune anche trovarne dentro le grandi aziende oppure come liberi professionisti a disposizione dei più svariati clienti.

Di solito l’art director è in coppia con un copywriter (tetto anche semplicemente copy) con il quale forma la cosiddetta coppia creativa.

La coppia creativa si occupa dell’ideazione e realizzazione delle campagne pubblicitarie, l’art director si occupa della parte visiva mentre il copy della parte testuale. L’ultima parola è dell’art e la parola suprema è quella del direttore creativo, il capo delle coppie creative.

Quindi l’art director lavora solo per la pubblicità?

Assolutamente no. Di base è un creativo quindi dove possono lavorare i creativi? Ovunque.

L’art director può lavorare per esempio nel campo degli eventi, del teatro, della musica. Può essere colui che decide che artisti chiamare oppure che aiuta a decidere quale sia lo stile di una rivista, di un sito o di un libro. Lo si potrebbe addirittura trovare a progettare spazi, come un bar, un ristorante o un negozio. Insomma, è quella persona che cerca di veicolare un messaggio, di qualsiasi tipo, attraverso le arti visive più disparate.

Quali sono le competenze di un art director?

Il direttore artistico può avere le competenze più varie, solitamente ha competenze molto orizzontali ma sicuramente è possibile elencare i requisiti minimi che ogni art director ha:

  • Fantasia: ha la creatività, intuizione ed attitudine ad elaborare associazioni mentali, sa risolvere ogni problema di comunicazione con soluzioni efficaci e spesso innovative
  • Sensibilità: riesce a cogliere le aspirazioni, gli interessi e i bisogni dell’opinione pubblica
  • Cultura visiva: ha un archivio mentale che spazia dalle immagini puramente fotografiche a quelle cinematografiche e pittoriche da cui attingere costantemente per trarre ispirazione nel tentativo di comunicare al meglio un prodotto o un’azienda, ma più in generale per comunicare al meglio un messaggio
  • Precisione: tiene al dettaglio, anche se esternamente potrebbe apparire irrilevante
  • Nuove tecnologie: si tiene costantemente aggiornato sulle nuove tematiche e i nuovi mezzi di comunicazione
  • Fotoritocco: sa eseguire in autonomia fotoritocchi digitali di livello medio-alto
  • Linguaggio: ultima, ma probabilmente prima per importanza è la capacità di capire quale sia il linguaggio più adatto per veicolare un certo tipo di messaggio, su un certo mezzo ad un certo tipo di persone

Abbiamo fatto una panoramica su cosa sia un art director, qui puoi trovare altri articoli su questo argomento ma se avessi altre curiosità o dubbi non esitare a contattarci, facendo questo lavoro siamo solo che felici di rispondere a qualsiasi dubbio sull’argomento!

 

Ti interessano queste tematiche e ti è piaciuto questo articolo? Allora seguici sulla nostra pagina Facebook e il nostro canale YouTube! 🙂

Ti piace questo articolo? Condividilo!

No Comments

Rispondi